dic 12

Un ricordo di Claudio Demattè: un instancabile produttore di felicità

Per apprezzare Claudio Demattè, la sua personalità ed il suo modo di fare può essere utile leggere “Il manuale del guerriero della luce” di Paulo Coelho e confrontare i pensieri di quell’autore con il profilo di Claudio, perché come scrive Coelho: “Il guerriero della luce fa sempre qualcosa di fuori dal comune. Un guerriero non ha bisogno che qualcuno gli rammenti l’aiuto degli altri. Se ne ricorda da solo e divide con loro la ricompensa.  Egli non ha paura di piangere per antiche pene o di gioire per nuove scoperte. Quando sente che è giunto il momento, lascia tutto e parte per l’avventura tanto sognata. Un guerriero della luce non passa i giorni tentando di rappresentare il ruolo che altri hanno scelto per lui. I guerrieri della luce hanno sempre un bagliore negli occhi.”

Claudio Demattè è un uomo che ha lasciato un segno importante e può essere ricordato per tante ragioni. È stato un docente e studioso molto apprezzato, ha fondato  la Scuola di Direzione Aziendale della Bocconi, è stato presidente della RAI, delle Ferrovie dello Stato, di diverse banche, oltre che Partner di Valdani Vicari & Associati, ma chi ha avuto il privilegio di lavorare al suo fianco, lo ricorda soprattutto perché ci ha aiutato a cambiare in meglio il nostro spirito e la nostra vita.  

Claudio ci ha invitato a coltivare un cervello ambidestro, ad essere coraggiosi ed innovatori. Delega, assunzione di responsabilità individuale e collettiva, energia positiva, ottimismo, determinazione, volontà, equità, spirito di sacrificio, condivisione, sincerità, onestà, stima ed amicizia sono solo alcune delle parole il cui significato abbiamo appreso e riconosciuto nei comportamenti, nelle azioni e nei pensieri di Claudio. 

Claudio era un uomo profondamente felice. Lo era anche nei momenti più complicati della sua vita personale e professionale. Lo era perché era un produttore di felicità. La sua felicità era il risultato delle sue azioni migliori. Il suo sforzo produttivo ha generato risultati di cui tutti abbiamo pienamente goduto e beneficiato. Questa era la sua felicità. Uno straordinario momento di produttività creativa. Era un uomo felice perché in realtà era un produttore di felicità per tutti noi.