il cliente

Commissione Europea – DG CONNECT, unità per le politiche relative al radiospettro

il bisogno

Le difficoltà di accesso al radiospettro per i dispositivi utilizzati per programmi ed eventi speciali sono ben documentate.

 

  • Il radiospettro è una risorsa sempre più ridotta e tuttavia essenziale per una serie molto vasta di applicazioni senza fili, dai telefoni wireless e la banda larga per le trasmissioni alle applicazioni militari. 
  • Le differenze nella disponibilità di frequenze tra gli stati membri dell’Unione Europea causano problemi ai produttori nel creare strumenti che possano funzionare in Europa. 
  • L’incertezza di una futura disponibilità di radiospettro potrebbe influenzare le decisioni di investimento di utenti e produttori.

 

L’impatto dell’accesso al radiospettro per molte di queste applicazioni va ben oltre gli stakeholder diretti. I prodotti wireless oggi rappresentano uno strumento essenziale per i programmi culturali e sportivi e anche per la raccolta di notizie, influenzando così non solo chi produce i dispositivi ma anche coloro che ne sviluppano i contenuti. Lo studio prende in esame diverse alternative per l’intervento dell’Unione Europea nell’ambito dell’accesso al radiospettro per i dispositivi PMSE. Lo scopo delle iniziative della Commissione in questo campo è di trovare una soluzione a lungo termine per l’accesso al radiospettro dei dispositivi PMSE. L’analisi socioeconomica di VVA fornisce le basi per sostenere la Commissione Europea nel conseguimento di tale obiettivo.

dettagli del progetto

La Commissione Europea, come parte del suo processo legislativo, richiede una valutazione economica dell’impatto delle diverse alternative di politiche prese in considerazione per garantire l’accesso al radiospettro ai dispositivi denominati PMSE che sia sostenibile e a lungo termine.

A tal fine, la Commissione Europea ha aggiudicato a VVA un contratto per valutare gli impatti socioeconomici di una eventuale armonizzazione dell’accesso al radiospettro per i dispositivi PMSE (in particolare microfoni senza fili e videocamere senza fili).

Vi sono cinque elementi alla base dello studio

 

  • Analisi dei problemi e definizione del punto di partenza. Ciò comprende un’analisi del mercato finalizzata a definire le tendenze attuali e future dei mercati di dispositivi PMSE e della domanda di radiospettro senza fili.
  • Analisi dell’impatto. Comprende lo sviluppo di un modello economico delle alternative di politiche della Commissione e un’analisi quantitativa dell’impatto di ciascuna opzione sui diversi gruppi di stakeholder. 
  • Valutazione delle alternative sulla base dell’analisi quantitativa dell’impatto nonché una consultazione qualitativa presso i diversi gruppi di stakeholder attraverso indagini, interviste e workshop.